Le polpette

All’improvviso, uno scoppio fortissimo. F. riesce appena in tempo a voltarsi. Lei e L. hanno provato a cucinare un piatto di polpette, senza seguire alcuna ricetta e senza alcun successo. In qualche modo, l’acqua è venuta a contatto con l’olio al punto di ebollizione e la padella è saltata per aria. Schizzi di olio hanno riempito … Continua a leggere Le polpette

Il tacchino del Ringraziamento

Sono le 4:12 del mattino. B. è distesa a pancia in giù. Accanto a lei, A. le sta passando un bicchiere d’ acqua e antidolorifico, con un occhio chiuso e il segno del lenzuolo sulla guancia. B. si è alzata già tre volte per cambiare gli assorbenti, la nottata procede malissimo. I dolori alla pancia … Continua a leggere Il tacchino del Ringraziamento

Il brufolo

M. ha appena terminato di lavorare. È mezzanotte e la domenica il locale chiude prima del solito. S. propone a tutti di bere qualcosa a casa sua, per concludere in modo carino la serata. Invita anche gli ultimi due clienti rimasti fino alla chiusura, per educazione. Si tratta di due ragazzi che, quasi ogni sera, … Continua a leggere Il brufolo

Tre

Sono seduti su una panchina di legno. G. è sottocasa. Stava finendo la cena, quando ha sentito suonare il campanello. Ora sta ascoltando le parole di C: ogni sillaba è una supplica di perdono. G. non vede e non sente C. da più di un anno, dopo i cinque in cui la loro relazione non … Continua a leggere Tre

Gli airbag

C. è una bella ragazza, lavora in un bar per potersi pagare il master. C. pesa 60 chili, un peso proporzionato alla sua altezza, ma che a lei non convince. Le è sempre costato commenti e insicurezze. Le prime occasioni in cui si è sentita sbagliata risalgono alle elementari, quando era iscritta a danza. Le … Continua a leggere Gli airbag

I pezzetti di carta

E. e R. sono in salotto. Lei sul divano, lui in piedi. Non sanno se si amano ancora. E. ha le mani piene di anelli e ora, senza guardarli, continua a spostarli da un dito all’altro. R. dice che sono di più i momenti in cui stanno male assieme, rispetto a quelli sereni. “Ultimamente mi … Continua a leggere I pezzetti di carta

Il bar del cinema

Vado da sempre al cinema dietro l’angolo. Da sola o in compagnia. Mi piace il profumo di un vecchio piccolo cinema e le sue due sale, una grande e una piccola come un salottino. Il signor G. è il vecchietto che gestisce il bar del cinema, da più di cinquant’anni. Tutti gli hanno sempre detto … Continua a leggere Il bar del cinema

La brandina blu

G. si trasferisce. Ha trovato una stanza piuttosto grande in una casa trascurata, in compagnia di tre coinquiline. P. va spesso a dormire da G., ma appare subito impossibile passare la notte in due in un letto così stretto e, soprattutto, scricchiolante. Sembra possa cedere da un momento all’altro. Inoltre P. durante il sonno si … Continua a leggere La brandina blu